Informazioni utili

Abbigliamento e attrezzatura

Per le vostre visite al Parco del Vulture vi consigliamo di portare sempre con voi:

  • zaino

  • scarponi da trekking o pedule

  • una giacca e un capo impermeabile per la pioggia e per il vento

  • un maglione o un pile nel periodo invernale e, in generale, dei capi di abbigliamento comodi

  • occhiali e cappello da sole

  • viveri e bevande per rifocillarsi lungo i sentieri


Norme di comportamento

Il rispetto dell'ambiente è buona norma in qualsiasi luogo e lo è ancor di più all'interno di un'area protetta. Ecco perché esistono alcune norme di comportamento da rispettare per continuare a salvaguardare il delicato equilibrio degli ambienti del Parco. Nello specificato all'interno del Parco è vietato:

  • l’abbandono anche temporaneo di rifiuti e detriti

  • la cattura, l’uccisione, il danneggiamento ed il disturbo delle specie animali, ad eccezione di quanto eseguito per fini di ricerca e di studio previa autorizzazione dell’Ente parco, salvo gli eventuali abbattimenti selettivi necessari per ricomporre equilibri ecologici accertati dall’Ente Parco ai sensi dell’art. 11, comma 4, legge 6 dicembre 1991, n. 394;

  • la raccolta ed il danneggiamento della flora spontanea, dei licheni e dei funghi, fatte salve le attività agrosilvo-pastorali nel rispetto delle vigenti normative e i diritti reali e gli usi civici delle collettività locali, che sono esercitati secondo le consuetudini locali (così come recita l’art. 19, comma 4 della legge regionale n. 28/1994);

  • l’introduzione in ambiente naturale non recintato di specie vegetali o animali estranee alla flora ed alla fauna autoctona;

  • il prelievo di materiali di rilevante interesse geologico e paleontologico, ad eccezione di quello eseguito, per fini di ricerca e di studio previa autorizzazione dell’Ente parco;

  • l’introduzione da parte di privati di armi, esplosivi, qualsiasi mezzo distruttivo o di cattura se non autorizzata, fatto salvo quanto previsto dall’art. 21, comma 1, lettera g) della legge n. 157/1992;

  • il campeggio al di fuori delle aree destinate a tale scopo ed appositamente attrezzate ad eccezione del campeggio temporaneo autorizzato;

  • l’accensione dei fuochi, salvo quanto prescritto dalle norme regionale e nazionali, in particolare il decreto legislativo n. 152/2006 (testo unico ambiente) come modificato dalla legge n. 116/2004 e successive modificazioni ed integrazioni;

  • il sorvolo non autorizzato dalle competenti autorità secondo quanto espressamente definito dalle leggi sulla disciplina del volo e dall’Ente parco per quanto attiene alle necessità di tutela delle aree di cui all’art. 1 della legge regionale n. 28/2017;

  • il transito dei mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, vicinali gravate da servitù e fatta eccezione per i mezzi di servizio e per i mezzi accessori all'esercizio delle attività agro-silvo-pastorali;

  • la circolazione di natanti a motore nei bacini lacustri, ad eccezione delle attività di sorveglianza, di soccorso e per eventi culturali/sportivi promossi ed autorizzati dall’Ente Parco.

     

     

 

itinerari
dove dormire
dove mangiare
natura
racconti
escursioni guidate
luoghi di interesse
come arrivare
meteo
informazioni utili

logo IT

 

 

Il presente sito si ispira alle nuove linee guida di design per i servizi web delle PA

Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 2.0 Italia

© parcovulture.it - Tutti i diritti riservati