Il Vulture e i #LuoghidelCuore 2020

Anche quest’anno il FAI - Fondo Ambiente Italiano - ha lanciato il censimento de “I Luoghi del Cuore” che si svolgerà dal 6 maggio al 15 dicembre, invitando tutti i cittadini a votare i luoghi italiani che amano di più e vorrebbero vedere salvati, tutelati e valorizzati. 

Un’iniziativa che nel 2019 ha visto i Laghi di Monticchio posizionarsi al sesto posto, entrando a far parte della selezione di luoghi del cuore sui quali il FAI interverrà con un progetto di valorizzazione. 

Il censimento di quest’anno vede la presenza, tra i luoghi segnalati in Basilicata, di tantissimi tesori naturali, paesaggistici e architettonici che si trovano nell’area del Parco del Vulture, un territorio tutto da scoprire e valorizzare. 

Oltre ai Laghi di Monticchio, è possibile votare per due architetture storiche che sorgono sulle sponde dei due specchi d’acqua: l’Abbazia di Sant’Ippolito e l’Abbazia di San Michele Arcangelo, quest’ultima segnalata anche come sede del Museo di Storia Naturale del Vulture.

Il comune di Rionero in Vulture è rappresentato dal Complesso Archeologico di Torre degli Embrici, il Carcere borbonico, Villa Granata e Palazzo Fortunato, la dimora storica che in cui nacque Giustino Fortunato, illustre statista, politico e storico.

Spostandosi verso Atella, per il censimento del FAI sono stati segnalati la Torre angioina, il Duomo trecentesco, il Convento di S. Maria degli Angeli e il Parco Archeologico, testimonianza delle antichissime origini dell’area.

Melfi è presente con tantissimi luoghi ed edifici di grande importanza storica e culturale: in primis il Museo Archeologico, accompagnato dal Centro storico, Porta Venosina, Il Castello federiciano, Porta Calcinaia, Fontana Bagno, la Chiesa di San Lorenzo e il Sarcofago di Atella, conservato nel museo del vulture melfese.

Non poteva mancare il caratteristico Parco Urbano delle Cantine di Barile, comune rappresentato anche dalle sue fontane (Fontana del Palazzo e Fontana dello Steccato) e dalla Chiesetta di S. Leonardo

Per Ripacandida sono stati segnalati la Chiesa di S. Antonio e il Santuario di S. Donato, riconosciuto nel 2010 come monumento messaggero di cultura di pace dall'Unesco.            

Infine nell’elenco sono stati inseriti anche il Castello angioino e la Torre di Ruvo del Monte e le splendide Cascate di San Fele.

Votare è molto semplice: basta andare sul sito del FAI nella sezione dedicata ai Luoghi del Cuore, cercare il luogo che si vorrebbe preservare e valorizzare e lasciare il proprio voto!

 

itzh-CNenfrdejaptrues

logo IT

 

 

Il presente sito si ispira alle nuove linee guida di design per i servizi web delle PA

Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 2.0 Italia

© parcovulture.it - Tutti i diritti riservati